La Storia della Biblioteca di San Lorenzo Nuovo

Aperta al pubblico nel 2012, la biblioteca comunale offre risorse e servizi per soddisfare le esigenze individuali e collettive di istruzione, informazione e sviluppo personale, di svago e impiego del tempo libero, presentandosi come un centro di attività per lo sviluppo culturale e artistico, un luogo di studio ma anche di aggregazione socio-culturale per la comunità.

La biblioteca è organizzata in sale di lettura differenziate per fasce d’età, così organizzate:

  • la sala Nati per Leggere, dedicata ai bambini di 0-7 anni, con un angolo morbido dove i piccoli lettori possono fermarsi comodamente a leggere le pubblicazioni adatte a questa fascia d'età. Nella sala è presente anche una sezione denominata ‘Area Games’, dedicata al gioco da tavola per bambini e ragazzi dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria superiore;
  • la sala di accoglienza, dove è il banco del front-office e gli scaffali dei nuovi arrivi. La sala ospita anche narrativa e saggistica per bambini e giovani dagli 8 ai 14 anni;
  • la sala lettura degli adulti, con testi divisi per argomento, tavoli studio e postazioni computer con accesso ad internet ad uso degli utenti (gli utenti iscritti possono anche accedere gratuitamente ad internet in modalità wi-fi utilizzando i propri dispositivi portatili);
  • scaffali per il book-crossing gratuito

 

Il catalogo della biblioteca è fruibile in forma digitalizzata interrogando online - mediante l'OPAC del Servizio Bibliotecario Nazionale (Polo RMS) - il catalogo di Acquapendente, che ospita temporaneamente, come sezione distaccata, il patrimonio della biblioteca comunale (indicato con la sigla SLN). Per accedere al catalogo, una volta connessi al sito www.bibliolabo.it, occorre cliccare su ‘Acquapendente’ e aprire la pagina del catalogo (tutti i documenti che presentano nel numero d'inventario la sigla SLN appartengono alla biblioteca di San Lorenzo Nuovo).